University of Malta
 

Workshop 2
UOM Main Page
 
 
 
Newspoint
Campus Map button

Workshop 2

Morfologia nelle lingue native americane


Soci proponenti

Pier Marco Bertinetto

Bernhard Hurch


PROPOSTE DI CONTRIBUTI / CALL FOR PAPERS


L’idea di questo Laboratorio nasce dall’incontro fra due diverse ma convergenti linee d’indagine: la teoria morfologica da un lato, l’indagine teorico-descrittiva sul campo dall’altro. Elemento di convergenza è il comune orientamento verso l’orizzonte tipologico, da intendersi sia come studio della diversità linguistica, sia come ricerca di caratteristiche unificanti (o universali, o riferibili a specifici “tipi” di lingua). 

Le lingue native americane rappresentano un ideale terreno d’indagine, considerata la difformità delle loro manifestazioni morfologiche, che svariano dal tipo fusivo (raramente attestato), al tipo agglutinante (molto diffuso), al tipo polisintetico (che proprio in questo territorio trova alcune delle sue più caratteristiche espressioni). La variegazione tipologica non esclude, peraltro, la condivisione di tratti comuni anche fra idiomi geneticamente diversi, almeno sulla base delle attuali conoscenze. Ciò offre lo spunto per interessanti riflessioni sulla diffusione areale, sia in territori relativamente compatti, sia in zone vaste e geograficamente differenziate. 

Fatta salva l’interazione tra i due nuclei portanti sopra indicati (morfologia e descrizione delle lingue native americane), i temi che possono rientrare nel raggio d’azione di questo Laboratorio sono i più diversi. A titolo d’esempio: classi di parole (e.g., presenza/assenza della categoria dell’aggettivo; diversi elementi che possono svolgere funzione predicativa …), flessione nominale/verbale, derivazione, composizione, strutture tempo-aspettuali, definitezza, riflessi morfologici dell’interazione con l’ambiente (e.g., la percezione dello spazio …).

I suddetti temi potranno essere declinati sia additando differenze/parallelismi fra più lingue (non solo native americane), sia svolgendo riflessioni di tipo diacronico.


Proposte di intervento 

Si prevede di poter ospitare 7 interventi. Se necessario, verrà adottato l’inglese come lingua del Laboratorio (la decisione in merito verrà presa dopo il processo di selezione). 

Le proposte andranno inviate in formato doc/docx e in formato pdf. Il testo, in carattere Times New Roman corpo 12, con margini di 2 cm su ogni lato, non dovrà superare i 4.000 caratteri (escluse bibliografia ed eventuali tabelle/figure).  


Comitato scientifico

Pier Marco Bertinetto

Nicola Grandi

Maria Grossmann

Bernhard Hurch


Invio delle proposte, tempi e modi per la selezione

Scadenza per invio delle proposte: 28 febbraio 2015 

Scadenza per comunicazione dell’esito: 31 marzo 2015  

Le proposte andranno inviate ai seguenti indirizzi email:

bertinetto@sns.it,bernhard.hurch@uni-graz.at


Modalità di selezione 

Il Comitato Scientifico selezionerà i contributi in base a: pertinenza tematica, originalità scientifica, chiarezza dell’esposizione. Si cercherà di privilegiare un criterio di varietà e diversificazione fra le lingue e i fenomeni considerati.

Calendar
Notices
 
 
Last Updated: 9 December 2014

Log In back to UoM Homepage