Please use this identifier to cite or link to this item: https://www.um.edu.mt/library/oar/handle/123456789/21505
Title: Gli Orsini e l'alienazione dei beni della commenda di San Giovanni di pre nella prima meta del seicento
Authors: Grech, Ivan (History)
Keywords: Order of St John -- History
San Giovanni di Pre (Italy)
Virginio, Orsini
Issue Date: 1999
Publisher: Istituto Internazionale di Studi Liguri
Citation: Grech, I. (1999). Gli Orsini e l'alienazione dei beni della commenda di San Giovanni di pré nella prima metà del seicento. Riviera di Levante tra Emilia e Toscana. Un crocevia per l'Ordine di San Giovanni, Genoa. 155-169.
Abstract: Agli inizi del Seicento San Giovanni di Pré, come tante altre commende ospedaliere dell' epoca, era una precettorial mirata a generare profitto e quasi completamente svestita da quel compito di assistenza ai pellegrini e ai malati che caratterizzava la gran parte degli insediamenti dell'Ordine durante i primi secoli della sua esistenza. La maggior parte dei proventi annuali di San Giovanni di Pré, una parte dei quali doveva essere riservata alle responsiones dovute al Comun Tesoro da ciascuna delle commende dell'Ordine sparse sul continente, derivava da investimenti in beni liquidi, come i luoghi della banca di San Giorgio, e dagli affitti degli spazi dello stesso complesso a Pré, oltre che degli edifici, delle case, degli appartamenti e dei terreni appartenenti ad esso nella città di Genova e nel territorio ligure. San Giovanni di Pré possedeva un numero di luoghi nella banca di San Giorgio già dall' epoca medievale' ed entro l'inizio del Seicento questo investimento rendeva ancora dei profitti. Quando Virginio Orsini divenne commendatore di Pré nel 1617', una delle prime operazioni che aveva in mente di effettuare era di vendere questi luoghi per investirli nel Monte di Roma. Da un punto di vista puramente finanziario il piano di Orsini era comprensibile: investire in San Giorgio non rendeva ingenti somme di denaro. L'interesse offerto, nominalmente al 7%, era inferiore a quello offerto da molte delle corporazioni private che agivano a Genova in quel periodo. Chiunque investiva in San Giorgio, più che di una fortuna, era in cerca di sicurezza.
URI: https://www.um.edu.mt/library/oar//handle/123456789/21505
Appears in Collections:Scholarly Works - FacArtHis



Items in OAR@UM are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.