Please use this identifier to cite or link to this item: https://www.um.edu.mt/library/oar/handle/123456789/43950
Full metadata record
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorFriggieri, Oliver-
dc.date.accessioned2019-06-05T06:06:43Z-
dc.date.available2019-06-05T06:06:43Z-
dc.date.issued1982-
dc.identifier.citationFriggieri, O. (1982). Il romanticismo italiano e l'inizio della poesia Maltese. Otto-Novecento, 6, 5-40.en_GB
dc.identifier.urihttps://www.um.edu.mt/library/oar//handle/123456789/43950-
dc.description.abstractLo storico siciliano Michele Amari ricorda tre poeti maltesi che scrissero in arabo durante la prima meta del secolo XII. Due di loro, Ibn as Samanti al Maliti e Ibn al Qasim ibn Ramadan al Maliti, sono ricordati come i co-autori di una canzone la cui importanza e data dal fatto che e il lavoro letterario piu antico scritto da un abitante dell'isola. La datazione di questo brano e di qualche altro dei due co-autori e significativa. La dominazione araba (870-1090) non realizzo una completa rottura con la cultura occidentale e durante il dominio normanno, iniziato nel 1090, un periodo in cui tutta la Sicilia, ad eccezione di Noto, cadde sotto la stessa potenza, esistevano arabi maltesi che partecipavano al rinascimento artistico e letterario suscitato dal Re Ruggiero nell'isola vicina. Fino al 1200 circa l'arabo continuo a predominare come la lingua culturale di Malta e, benche non sia noto per quanta tempo la letteratura araba fosse fiorita, si sa che epitafli arabi continuarono ad essere scritti per un intero secolo dopo l'arrivo del Conte Ruggiero. Nel 1249 i musulmani furono cacciati dall'isola dall'Imperatore Federico II e, mentre l'arabo proseguiva il corso di trasformazione del nuovo linguaggio locale, questa si trovo in grado di aprirsi a nuove influenze. I normanni introdussero il siciliano e da quel momenta ebbe inizio una diversa storia di influssi fonetici e lessicali. Mentre suI livello linguistico si inizio una coesistenza tra la lingua dell'amministrazione e l'idioma parlato dai maltesi, suI livello culturale non era possibile alIa lingua del popolo risalire all'ordine di strumento elaborato e colto. L'italiano comincio a dominare a Malta dal secolo XV, prima nella forma siciliana e poi, dal secolo successivo, nella forma toscana. Oltre all'inesistenza di una tradizione scritta in maltese, c'era anche la difficolta di trascrivere un dialetto semitico secondo l'alfabeto latino, l'unico conosciuto sia dalle masse sia dai dotti.en_GB
dc.language.isoiten_GB
dc.publisherEdizioni Otto-Novecentoen_GB
dc.rightsinfo:eu-repo/semantics/restrictedAccessen_GB
dc.subjectMaltese poetry -- Italian influencesen_GB
dc.subjectRomanticism -- Maltaen_GB
dc.subjectMaltese poetry -- History and criticismen_GB
dc.titleIl romanticismo italiano e l'inizio della poesia Malteseen_GB
dc.typearticleen_GB
dc.rights.holderThe copyright of this work belongs to the author(s)/publisher. The rights of this work are as defined by the appropriate Copyright Legislation or as modified by any successive legislation. Users may access this work and can make use of the information contained in accordance with the Copyright Legislation provided that the author must be properly acknowledged. Further distribution or reproduction in any format is prohibited without the prior permission of the copyright holder.en_GB
dc.description.reviewedpeer-revieweden_GB
dc.publication.titleOtto-Novecentoen_GB
Appears in Collections:Scholarly Works - FacArtMal

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Il_romanticismo_italiano_e_l'inizio_della_poesia_maltese_1982.pdf
  Restricted Access
39.99 MBAdobe PDFView/Open Request a copy


Items in OAR@UM are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.