Please use this identifier to cite or link to this item: https://www.um.edu.mt/library/oar/handle/123456789/73497
Title: L'analisi strutturale : verso una semiologia museale
Authors: Camilleri, Patricia (2001)
Keywords: Symptoms
Linguistics
Criticism
Museums
Issue Date: 2001
Citation: Camilleri, P. (2001). L'analisi strutturale : verso una semiologia museale (Master’s dissertation).
Abstract: La semiologia si concentra sullo studio del significato prendendo come punto di partenza ii sistema significativo della lingua. Lo studio della lingua permette di elaborare una metodologia applicabile in altri campi per esaminare altri linguaggi che formano un sistema comunicativo significativo. Lo studio semiologico oltrepassa lo strutturalismo che mira all'esame dell'organizzazione del sistema significativo per analizzare la 'significazione', in senso lato, di qualsiasi insieme che costituisce un sistema significativo. Questo studio vuole considerare ii campo museale come sistema di comunicazione e di significazione e dunque applicare la metodologia semiologica ad un campo che non sia prettamente linguistico. Propongo di dividere ii mio lavoro come segue: esplorare gli sviluppi delle varie teorie strutturali e poststrutturali ed esaminare ii passo dalla linguistica alla critica letteraria per derivarne elementi di metodologia applicabili in sfere linguistiche. In questa parte porto l'attenzione sulla differenza fra l'idea strutturalista del sistema impersonale di langue/parole e quella poststrutturalista della soggettivita del processo linguistico. Questo studio raccoglie gli sviluppi piu significativi nel campo semiologico fatti in questi ultimi vent'anni; passare dallo studio dei sistemi semiotici che influenzano la letteratura alle teorie di Eco e di Baudrillard, che spostano quei sistemi in campi extraletterari come le arti visive: ii cinema o la pittura. In questa parte cerco di applicare queste semiologie al campo museale. Una rassegna degli sviluppi piu recenti nella semiotica generale applicata esamina la storia dei diversi genres museali; guardare ii museo come 'sistema semiotico' ed esaminare ii fenomeno delle collezioni e la transizione dalla collezione o ii museo private al museo pubblico; descrivere l'itinerario museale come se fosse una forma di narrativa nel senso semiotico, esaminando i diversi codici usati nell'architettura fisica dei musei ed anche in altri aspetti come ii disegno delle esposizioni. Ci sono, dunque, diversi aspetti di un museo che potrebbero essere sottoposti ad analisi, inclusi gli oggetti esposti, le icone che sono diventate 'di culto' e gli ultimi sviluppi multimediali. Le domande iniziali che pongo in questa tesi sono: Quali codici vengono utilizzati nell'itinerario o nella 'narrativa' di un museo, e quali sono i messaggi, anche subliminali, che arrivano ai visitatori? Questa ricerca vuole estendere lo studio semiologico intraprendendo l'esame di un'entita significativa, ii museo, ed esaminare dei casi specifici.
Description: M.A.ITALIAN
URI: https://www.um.edu.mt/library/oar/handle/123456789/73497
Appears in Collections:Dissertations - FacArt - 1999-2010
Dissertations - FacArtIta - 1969-2009

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
M.A.ITALIAN_Camilleri_Patricia_2001.pdf
  Restricted Access
9.55 MBAdobe PDFView/Open Request a copy


Items in OAR@UM are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.